Archivio: Speciale catechisti

Un tempo per narrare. Anche ai preadolescenti

Speciale catechisti - Dicembre 2018

Anche in questo numero di Speciale catechisti approfondiamo il metodo narrativo, che è di fondamentale importanza nell’attività catechistica. Saper narrare, infatti, aiuta a immedesimarsi in ciò che Gesù ha detto e fatto, aiuta a entrare nel suo pensiero, nel suo modo di vivere la sua relazione con Dio e con gli uomini e le donne … +LEGGI TUTTOUn tempo per narrare. Anche ai preadolescenti »

Uno Speciale Catechisti che si rinnova

Speciale catechisti - Novembre 2018

Papa Francesco, a proposito della Parola di Dio, nella sua esortazione Evangelii Gaudium fa un affermazione importante: «La Sacra Scrittura è fonte dell’evangelizzazione. Pertanto, bisogna formarsi continuamente all’ascolto della Parola per saperla mettere al centro di ogni attività pastorale». Sia per un catechista, sia per un accompagnatore dei genitori, la Parola di Dio deve ispirare … +LEGGI TUTTOUno Speciale Catechisti che si rinnova »

A tratti

Speciale catechisti - Settembre 2018

Il cammino si fa a tratti, facendo un passo dopo l’altro. Cosi, anche la nostra esperienza formativa è in continuo movimento e non può mai dirsi compiuta. Essa deve essere costantemente integrata ed arricchita di nuove esperienze, di nuovi stimoli, di nuove acquisizioni in grado di aggiornare le nostre competenze, bibliche, spirituali, pedagogiche e comunicative. … +LEGGI TUTTOA tratti »

Adulti testimoni di Vangelo

Speciale catechisti - Aprile 2018

Un affollato teatro dell’Opera della provvidenza di Sarmeola ospita domenica 15, a partire dalle 15.30, l’incontro annuale degli accompagnatori dei genitori dell’iniziazione cristiana. Di fronte all’équipe – guidata dal direttore dell’ufficio diocesano per l’annuncio e la catechesi, don Giorgio Bezze – e al vescovo Claudio, un migliaio di adulti che, grazie al nuovo cammino catechetico … +LEGGI TUTTOAdulti testimoni di Vangelo »

Narrazione, che forza!

Speciale catechisti - Febbraio 2018

Da tempo, tra i catechisti della nostra diocesi, si parla di narrazione come modalità comunicativa nell’annuncio e nella catechesi.  Il linguaggio narrativo, infatti, sta sempre più entrando nella pratica catechistica aiutando a passare da una trasmissione di contenuti astratta, deduttiva, affidata alla sola ragione, a un apprendimento di tipo esperienziale, induttivo, che valorizza la storia, … +LEGGI TUTTONarrazione, che forza! »

Tre parole fondative per “fare” comunità

Speciale catechisti - Gennaio 2018

Iniziare un nuovo anno è sempre motivo di gioia, e anche se le preoccupazioni possono sono tante, sotto diversi punti di vista, ciò che prevale è la fiducia, la speranza che tutto vada per il meglio, che le attese vengano soddisfatte, che i progetti si realizzino e che i sogni diventino realtà. Il desiderio di … +LEGGI TUTTOTre parole fondative per “fare” comunità »

Educare all’amore gli adolescenti una sfida per gli adulti

Speciale catechisti - Dicembre 2017

Sembra che in questi ultimi mesi i comunicati riguardanti violenze sessuali ai danni di minori compiute da coetanei siano in aumento. Non c’è settimana, infatti, che sui giornali o in televisione non vengano riportate notizie riguardanti uno stupro di gruppo di minorenni verso una compagna di classe, o ragazzine che diventano oggetto di derisione e … +LEGGI TUTTOEducare all’amore gli adolescenti una sfida per gli adulti »

Fragili e spavaldi

Speciale catechisti - Novembre 2017

Le cronache degli ultimi giorni raccontano di ragazzi appena adolescenti capaci di azioni efferate nei confronti di poveri barboni o stranieri indifesi. Cosa ispira tanta violenza verso persone deboli e indifese da parte di giovani a cui apparentemente non manca niente? Forse è proprio nell’apparente completezza del loro mondo che risiede il problema, perché di … +LEGGI TUTTOFragili e spavaldi »

Date voi stessi da mangiare

Speciale catechisti - Ottobre 2017

Nessuno aveva pensato a far cenare tutta quella gente che seguiva Gesù fin dal mattino e i discepoli, fattasi sera, invitarono il Signore a congedare le persone convenute perché si procurassero il cibo e rientrassero a casa. «Date loro voi stessi da mangiare», aveva risposto. L’ordine, sul momento, deve aver disorientato non poco i discepoli, … +LEGGI TUTTODate voi stessi da mangiare »